Blog

Wanted

11/12/2015
 
WANTED
 
- Vuoi dirmi che non hai un canone estetico?
- No. Una ragazza la trovo interessante per il carattere, per il pensiero.
- Ma dai! Tutti hanno un canone estetico. Ovvio che poi non trovi mai la ragazza che lo incarna: in quei casi succede altro, che esula dall'aspetto esteriore. E tu invece, ce l'hai un canone estetico?
- Certo.
- Bionda o mora?
- Rossa, capelli lunghi, leggermente mossi.

Domenica pazzesca

22/11/2015
 
DOMENICA PAZZESCA
 
Che domenica pazzesca.
Oggi un mio amico mi ha detto di aver scoperto a Milovice un pezzo del suo passato.
Prima o poi lo visiterà, quel cimitero in cui riposano 5000 soldati italiani della Prima Guerra Mondiale.

Armi

14/11/2015
 
ARMI
 
Armi continuano a sparare, ad offendere.
Altre armi saranno manovrate, per vendetta o per altro.
Tutto questo è un crimine contro l'umanità.
 
Ma resto utopista, idealista, fermo e deciso.
"Non si scherza con i coltelli", ripete la madre al bambino.
Io non ho figli, ma prometto a me stesso:
non regalerò mai un'arma giocattolo,
non insegnerò a giocare a cowboy contro pellerossa.
 

Primavera

VIII.XI.MMXV
 
PRIMAVERA
 
Di cosa parliamo, quando non parliamo d'amore?
 
Foglie d'oro intrappolate nei tergicristalli della mia auto, stamattina:
le porto a spasso come fiori all'occhiello.
L'autoradio rimane spento, sentendomi già posseduto dalla musica:
fischietto canzoni francesi, leggere e piacevoli,
incapace di ricalcare le note che pur conosco a memoria.
Dalle mie labbra esce sempre un semitono più alto, più gaio,

Malattia

18/11/2015
 
MALATTIA
 
Non lo so, il nome della mia malattia.
Ma tornando in treno da Milano, con la notte scesa sulle buie campagne a concentrare lo sguardo sull'interno del vagone, sono passato da essere passeggero seduto nel vagone di un Frecciabianca a essere un visitatore del Kimbell Museum di Louis Kahn.
No. Non lo so proprio, il nome della mia malattia.
 

Cliché

06/10/2015
 
CLICHÉ
 
Tornavo a casa sulla mia Audi Q3 nera, pestando sul pedale dell'acceleratore, superando lente e miserrime utilitarie.
Finalmente, davanti al cancello di casa, lo aprivo con il telecomandino, in sincrono con l'apertura del basculante elettrico del garage. É comodo, quando piove. Mentre stavo parcheggiando, lanciavo un'occhiata al piccolo e solitario ulivo fronte casa: soddisfatto per come stava superando gli inverni, leggermente infastidito dalla sua lentissima crescita.

Pagine

Abbonamento a Feed RSS - blog