Malattia

18/11/2015
 
MALATTIA
 
Non lo so, il nome della mia malattia.
Ma tornando in treno da Milano, con la notte scesa sulle buie campagne a concentrare lo sguardo sull'interno del vagone, sono passato da essere passeggero seduto nel vagone di un Frecciabianca a essere un visitatore del Kimbell Museum di Louis Kahn.
No. Non lo so proprio, il nome della mia malattia.